500 contatti veri con Facebook ADS: convertire i like in contatti e-mail

da | Lug 26, 2021 | Case history, Digital Blog, Strategia, Web Marketing | 0 commenti

Avete mai avuto l’esigenza di concretizzare i likes sotto i post o i followers della vostra pagina Facebook o account Instagram in contatti reali? Sono sicura di sì.

Quante volte ci chiediamo “Ma tutti questi followers mi serviranno a qualcosa?”.

Oggi ti racconto di un caso studio a cui lavoro da più di un anno il cui successo si è ripetuto per due clicli di campagna promozionale e al momento sto lavorando al terzo.

Cliente: Scuola di formazione di lingue per bambini, adulti e ragazzi

Richiesta: riempire le classi dei nuovi corsi di lingue finanziati dalla Regione Piemonte

Budget di partenza: 175€

E questo è l’inizio. A marzo dello scorso anno sono partite le iscrizioni per i corsi di lingue della Regione Piemonte e Pegaso World Languages mi ha chiesto di occuparci della sponsorizzazione della novità con l’obiettivo di acquisire contatti interessati ad iscriversi.

Cosa ho fatto a livello strategico:

  • ho delineato il profilo del target nel modo più specifico e mirato possibile: età, situazione lavorativa, abitudini di consumo, località, opportunità e aspettative di carriera, interesse verso le lingue.
  • ho creato sul sito una landing page dettagliata con tutte le informazioni necessarie ad iscriversi alla lista dei corsi finanziati
  • con l’esperta, abbiamo creato una grafica versatile e facilmente riconducibile ai format dei corsi finanziati ma anche selezionato una serie di immagini di uomo e donna abbastanza simili al nostro target di partenza

Quali strumenti digitali ho utilizzato?

  • sito internet
  • Facebook e Instagram
  • Newsletter

Veniamo ora alle campagne Facebook ADS.

Quali ho scelto di condurre e portare avanti?

Mi sono data una finestra di tre settimane per fare dei test e capire quali erano quelle più performanti. Ho provato:

  • interazione
  • traffico
  • contatti

Mi sono creata un pubblico “Nuovo” di contatti selezionati sulla base degli interessi (in base al profilo che avevo delineato in fase iniziale) e alcuni pubblici, più precisi, sulla base delle interazioni:

  • con il sito -> pixel di Facebook agganciato alla landing page dei corsi finanziati
  • con il modulo contatti di Facebook

Dopo le prime tre settimane, avevamo già un ottimo numero di persone che avevano lasciato il loro contatto (e-mail e telefono) nel modulo di Facebook.

Ho così lasciato stare le campagne interazione, troppo orientate alla “vanity metric” di like e commenti sotto il post, e ho proseguito con le campagne obiettivo traffico (per portare persone sul sito e far lavorare il pixel) e le campagne obiettivo generazione contatti di Facebook ADS.

Quali sono stati i primi risultati?

Con i primi 175€ abbiamo raccolto 190 indirizzi e-mail e riempito le prime 2 classi del corso di lingue finanziato.

Da quel primo test sono susseguite altre campagne, che oggi ci hanno permesso di raccogliere 500 contatti.

Ovviamente, non tutti e 500 sono corsisti della scuola ma:

  • questa estate è partita la seconda tranche di corsi finanziati
  • gli indirizzi e-mail sono stati utilizzati in newsletter (con consenso in base alla normativa) per ricordare le nuove edizioni dei corsi
  • il database è stato nuovamente caricato su Facebook per creare un pubblico personalizzato sulla base di quegli indirizzi email.

Quali sono stati quindi i segreti per una campagna generazione lead e contatti che funziona su Facebook Ads?

  • una profilazione del target accurata
  • una serie di interazioni (traffico + modulo) che hanno permesso la generazione di altri segmenti di pubblico simile e personalizzato
  • aver coltivato e continuare a nutrire queste persone di contenuti interessanti per loro, attraverso la newsletter
  • un primo piccolo budget a disposizione che, investito in modo corretto, ha consentito di fare dei test per comprendere cosa fosse più performante.

Se questa case history ti è stata utile,

Sara Fiorentino

Sara Fiorentino

Digital strategist

🌷 Aiuto le donne e le mamme a comunicare il loro brand in modo efficace.
🤱🏻 Lavoro per un mondo dove la maternità non sia più un buco nel CV.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *