Facebook ADS: come creare una campagna su Facebook
22413
post-template-default,single,single-post,postid-22413,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-3.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

Facebook ADS: come creare una campagna su Facebook

Facebook-creare-campagna

Facebook ADS: come creare una campagna su Facebook

In questi giorni ho creato due campagne di pubblicità su Facebook ADS, una per promuovere l’affitto di case vacanza, l’altra per promuovere corsi di formazione.

Oggi allora ti racconto come ho pianificato la campagna di advertising su Facebook per loro, dall’impostazione dell’obiettivo, al target, al budget, fino al messaggio.

Ragioniamo.

A cosa ti serve la campagna? Per ogni obiettivo ci sono diversi tipi di campagna, le campagne che svolgo con più frequenza sono:

  • Campagna likes: ha l’obiettivo di aumentare la visibilità della pagina aumentando il numero di persone, likes, che seguono la tua pagina. È una campagna di “branding”, ovvero l’obiettivo è la notorietà di marca.
  • Campagna post: serve a sponsorizzare un contenuto, post, pubblicato sulla tua pagina. Da una campagna post, potresti volerti assicurare la maggiore copertura (che vuol dire visibilità del post) oppure la maggiore interazione (numero di click sul link, numero di likes, condivisioni e commenti). Il post, a sua volta, può essere di diverse tipologie:
    • gallery fotografica o video
    • anteprima o gallery fotografica di un link, ad esempio che porta al tuo sito
  • Sponsorizzazione di un evento: è la sponsorizzazione della Pagina

Il mio consiglio: lascia perdere la campagna likes o perlomeno se hai necessità di aumentare la tua fan base abbinala ad una campagna post che ti porterà più risultati.

Il segreto? Segmentare il tuo pubblico

Una campagna di successo ha come ingrediente principale la corretta definizione del pubblico. Facebook è fortissimo da questo punto di vista, sa cosa ci piace, sa dove andiamo, con chi siamo, che lavoro facciamo. Con Facebook puoi davvero arrivare a quella persona lì, proprio quella che hai in testa tu. Ma per farlo devi seguire al massimo tutti i passaggi di segmentazione che ti offre la piattaforma Facebook ADS:

La segmentazione riguarda aspetti:

DEMOGRAFICI:

  • Il paese nel quale vuoi far visualizzare la campagna (o più di uno) e nello specifico le città e il raggio di chilometri intorno alle città in cui vuoi far arrivare il tuo messaggio.
  • La lingua, in base al paese che hai scelto.
  • L’età
  • Il genere
  • Altri dati demografici: istruzione, occupazione, composizione familiare e stile di vita

INTERESSI E COMPORTAMENTI

  • Interessi, tra le più avanzate possibilità di targeting del web, sfoglia gli interessi o lasciati guidare dai suggerimenti. Non preoccuparti di restringere il tuo pubblico, più è specifico, meno sprecherai soldi nel raggiungere persone che non sono interessate a quello che dici.
  • Comportamenti, ovvero abitudini, dispositivi utilizzati e altre attività, come ad esempio “in viaggio”.

Il mio consiglio: nella definizione del pubblico su Facebook si tratta di aver ben chiaro in testa a chi la tua campagna interessa davvero. Hai mai sentito parlare di “personas” invece che generico “target“? Personas definisce meglio il concetto di identificare “persone” reali per far arrivare il messaggio. Raccontati a chi ti stai rivolgendo, quanti anni ha, se è sposato, se ama i viaggi o la tecnologia, se è laureato o diplomato. Cerca di travviare un profilo il più preciso possibile per il tuo prodotto.

Il posizionamento: dove pubblicare la campagna

Hai finito con la targettizzazione, ora devi decidere DOVE i tuoi annunci verranno pubblicati.

Il mio consiglio: non lasciare “posizionamenti automatici” perchè rischieresti di sprecare risorse. La sezione Notizie ad esempio è la più cara ma anche la più efficace, rispetto alla Colonna Destra che spesso risulta poco cliccata. Inserisci Instargram solo se hai delle bellissime foto e un profilo curato.

Il budget

E qui viene il bello. Sappi che dovrai testare. Non ha senso fare una campagna last minute, non ha senso lasciar perdere tutto dopo 1 giorno di campagna. Se puoi investire 100, dedica 30 ad una prima fase di test della campagna. Investirai 70 sugli annunci che hanno dato più risultati. Per fare ciò, devi partire in anticipo, almeno 2-3 mesi prima dell’obiettivo da raggiungere.

Se noti, mentre componi il pubblico su Gestione Inserzioni, sulla destra, hai un grafico guida, che ti fa notare quanto pubblico puoi raggiungere con il budget investito. Cerca sempre di avere un target non troppo ampio e un budget adeguato per raggiungere una buona percentuale del tuo pubblico.

Ora passiamo alla creazione degli annunci

Crea la tua prima inserzione, alla quale potrai aggiungerne altre in seguito.

Dedica molto tempo a questa parte: scegli accuratamente le foto o il video da pubblicare, pensa ad un copy interessante ed efficace. Non caricare immagini troppo pesanti, scegli per ogni annuncio formati e testi diversi.

Una volta concluso il primo annuncio potrai andare avanti a crearne altri.

Dopo qualche giorno, torna nella campagna e verifica cosa sta andando bene e cosa no. Modifica o disattiva ciò che non ti sta dando i risultati sperati e invece investi in ciò che sta andando bene.

 

In bocca al lupo!

E se hai bisogno…sono qui!